La CUPOLA ROSATA è la probabile testimonianza dell’esistenza di un abitato proprio sulle sponde del torrente Patrì, portata alla luce con gli scavi del 1989 ? Il suo ritrovamento, sotto una coltre di fango, ha fatto ipotizzare un antico insediamento proprio sul greto del fiume.

La cupola è stata identificata con l’antica chiesa dedicata a San Bartolomeo e potrebbe trattarsi del più prezioso reperto superstite della città di Rodhis, Solaria, Artemisia. sommersa dalle acque del torrente durante l’alluvione del 1582.

Gli strati superiori della vecchia chiesa rispecchiano l’archeologia medievale, quelli inferiori, a livello del pavimento, l’archeologia tardo classica.

La chiesa di forma cilindrica e' sormontata da una cupola a sesto ribassato. La tecnica della malta e dell’intonaco mostrano la datazione paleocristiana. Non vi è altare interno ed è orientata con la porta verso nord.

Legambiente del Longano oggi gestisce La Cupola Rosata dopo un accordo firmato con l'Amministrazione Comunale di Rodì Milici facendo si che questo luogo diventasse fruibile e aperto ad eventi culturali, divenendo laboratorio di idee e progetti. La gestione dell’area va intesa sia nella accezione originaria strettamente legata all’esperienza della protezione ambientale sia come necessità di creare occasioni di sviluppo, pertanto la riqualificazione dell’area archeologica racchiude in sé questo duplice scopo. da una parte il coronamento di un progetto dall’altro l’avvio per una caratterizzazione a testimonianza dei valori culturali di una ricca e diffusa stratigrafia storica. La riqualificazione già avviata dalla scorsa primavera, ha suscitato l’interesse di tutti, paesani e non, l’obiettivo deve essere quello di dar voce alla storia, una storia che non deve solo interfacciarsi aI passato, ma una storia che racchiuda il futuro. Lo scopo della riqualificazione non ha in sé solo un impatto culturale, ma anche e soprattutto un impatto turistico, certi della bellezza e del fascino delle impronte antiche, la cupola è un ottimo punto di approdo, di passaggio o di arrivo per i turisti. Con la riqualificazione promuoviamo la fruibilità, si vogliono costruire relazioni paesistiche evidenti fra i siti archeologici sparsi nel territorio. 

Per info legambientelongano@gmail.com Tel. 3349371110

Testi e foto di questo contenuto a cura di: