La fondazione della Chiesa di S. Giovanni Battista a Barcellona risale al 1635, in seguito, tra il 1751 ed il 1754 fu ingrandita mediante allungamento dell’unica navata. Il suo prospetto principale è caratterizzato da due torri (una campanaria e l’altra dell’orologio) di stile arabonormanno culminanti con due cupolette a bulbo, mentre sui due prospetti laterali insistono dei contrafforti dal gusto barocco che segnano gli ingressi secondari. Sopra il prospetto principale, in una nicchia, è posta la statua di S. Giovanni, opera in pietra di Melchiorre Greco, datata 1754. Attribuita allo stesso marmoraro barcellonese è la statua dell’Adolorata, datata 1754 e posta nella nicchia sopra il portale che si apre nel fianco destro laterale della chiesa stessa. All’interno è affrescata con il “Convito di Erode” (nel tamburo del catino absidale) di Gaetano Bonsignore, così come la volta, dipinta con scene evangeliche del medesimo pittore barcellonese. Nella controparete interna all’ingresso principale un affresco raffigurante “Gesù che caccia i mercanti dal tempio”. Pregevoli tele, sono la “Pietà” e la “Vergine in gloria con i Santi Filippo Neri, Filippo Benizi e Giuliana Falconieri”. Altri dipinti nella chiesa sono attribuiti ad alcuni pittori locali quali Antonino, Filippo e Vito Vescosi, Giuseppe Russo, Antonino Buongiorno, Sebastiano, Francesco, Michele e Gaetano Bonsignore, qualcuno attivo fino al secolo XIX. Di grande effetto scenografico è l’altare maggiore dai forti influssi tardobarocchi. La chiesa di S. Giovanni Battista, consacrata nel 1821 ed elevata a parrocchia nel 1943, è stata dichiarata monumento nazionale nel 1969.

Orario: 16.30 (ora solare), 17.30 (ora legale) - 20.00.
S. Messa fer. 18 (ora solare), 19 (ora legale); Dom. 9, 10.30, 18 (ora solare), 19 (ora legale) - Tel. 090 9791444.