Beni culturali

Monumenti e Beni Culturali Locali

Torre campanaria del Monastero di Gala

 

E’ quello che resta dell’antico campanile costruito accanto al Monastero di S. Maria di Gala. Terminata nel 1694, risulta mancante di una delle quattro pareti ed è in condizioni di precaria stabilità. Molto più antico
era il monastero basiliano risalente al XII secolo e fondato da Ruggero il Normanno e dalla moglie Adelasia. (8) Il monastero di Gala fu fondato sui resti di preesistenti costruzioni di epoca romana. Pochi sono i resti di esso, come i ruderi del campanile, mentre la zona del chiostro e della chiesa, è stata, dopo il suo abbandono, occupata da abitazioni private, dopo che i Basiliani, nella seconda metà del XVIII secolo, si trasferirono nel nuovo monastero che sorge sulla collinetta della Croce del quartiere Immacolata.

8) CUCINOTTA, Salvatore, POPOLO E CLERO IN SICILIA NELLA DIALETTICA SOCIO-RELIGIOSA FRA ’5-600, Messina 1986, Edizioni Storiche Siciliane p. 434;
Monasteri Basiliani nel 1650 (fonte ASV, Sullo stato dei Regolari, vol. VII B); Gala S. MARIA: anno di fondazione 1105 diocesi Messina sac. 8 ch. 2 laici 1 introito
565 esito 849.

Testi e foto di questo contenuto a cura di: